Alda Teodorani

Eus Wikipedia
Mont da : merdeiñ, klask
Alda Teodorani

Alda Teodorani zo ur skrivagnerez ha trourez italian. Ganet eo e Massa Lombarda, hag e Ravenna emañ o chom.

E 1991 e voe embannet he romant Giù, nel delirio (Granata Press). Kelenn a ra er Scuola Internazionale di Comics e Roma.

Prizioù[kemmañ | kemmañ ar vammenn]

  • Premio Speciale Confesercenti - Bancarella nelle Scuole (2016), gant Gramsci in cenere[1]

He levrioù[kemmañ | kemmañ ar vammenn]

Romantoù[kemmañ | kemmañ ar vammenn]

  • Giù, nel delirio (Granata Press, 1991);
  • Le Radici del male (Granata Press, 1993);
  • Il segno di Caino (Datanews, 1995);
  • Labbra di sangue (Datanews, 1997);
  • Sesso col coltello (Stampa Alternativa, 2001);
  • Organi (Stampa Alternativa, 2002);
  • Belve -Cruautés (Naturellement, 2002);
  • Le Radici del Male (Addictions 2002);
  • Belve (Addictions, 2003);
  • La Signora delle torture (Addictions, 2004);
  • Incubi (Halley Edizioni, 2005);
  • Bloody Rainbow (Hacca, 2006);
  • I sacramenti del male, Arnoldo Mondadori Editore (collana Il Giallo Mondadori 2008);
  • L'Isola (Les Editions de l'Antre, 2011);
  • Belve - Final Cut (con intervista di Pierluca D'Antuono e prefazione dell'autrice, Cut-Up, 2011);
  • Gramsci in cenere (Stampa Alternativa, 2016);
  • La Collezionista di organi (Profondo Rosso, 2016);
  • Snake - Il vampiro della città morta (Watson Edizioni, 2017)

Danevelloù[kemmañ | kemmañ ar vammenn]

  • Non hai capito, in Nero Italiano - 27 racconti metropolitani, (Arnoldo Mondadori Editore, 1990);
  • La Vie en Rouge in Horror Erotico (Stampa Alternativa, 1995);
  • Capricci in NeoNoir - Deliziosi raccontini col morto (Stampa Alternativa, 1995);
  • Sottoterra in Cuore di pulp (Stampa Alternativa, 1997);
  • E roma piange in Gioventù cannibale, (Einaudi, 1996);
  • Et Rome pleure in Jeunesse Cannibale (Naturellement, 2000);
  • Fame d'amore in Bambini assassini (Stampa Alternativa, 2000);
  • Variazioni sul tema in Killers & Co. (Sonzogno, 2003);
  • Quindici desideri, con CD, (Dario Flaccovio Editore, 2004);
  • Non hai capito in Estate Gialla 1996 (Il Il Giallo Mondadori, 2006);
  • Una questione di genere in Anime nere - reloaded (Arnoldo Mondadori Editore, 2008), ristampato in Anime nere - reloaded, (Il Giallo Mondadori, 2009);
  • Il sangue dell'anima in Il mio vizio è una stanza chiusa, (Il Giallo Mondadori, 2009).
  • App Maps in Sorridi siamo a Roma (Ponte Sisto Edizioni, 2017)
  • Ti odio poesia (deComporre, 2015)

Liammoù diavaez[kemmañ | kemmañ ar vammenn]